martedì 6 giugno 2017

I Finanzieri democratici chiedono un incontro con il M5S sulla smilitarizzazione della GdF

 Risultati immagini per movimento finanzieri democratici

 

La Segreteria Nazionale de Il Movimento dei Finanzieri Democratici concorda sull'accorpamento dei Corpi di Polizia - tra l'altro è una nostra vecchia proposta del 1990 - a patto che tutti abbiano gli stessi diritti sindacali e tutti i Corpi di Polizia siano smilitarizzati come oggi lo sono Polizia di Stato e Polizia Penitenziaria.

A Beppe Grillo e Luigi Di Maio diciamo subito, parliamone, fissiamo un incontro e vediamoci, anzi rivediamoci, visto che ci incontrammo già a Trieste, con Grillo, per la vicenda dell'amianto nelle caserme; fondiamo le nostre idee che hanno oltre 40 anni di esperienza sul campo con quelle del Movimento 5 Stelle che andrà a governare questo Paese, glielo auguriamo di cuore. Noi siamo disponibili a collaborare per il bene del nostro Paese, affinché la corruzione e la concussione interna ai Corpi di Polizia che c'è stata in questi ultimi decenni possa sparire per sempre; affinché si possa risparmiare diversi miliardi di euro dall'accorpamento e quindi da una drastica riduzione dei dirigenti (la Guardia di Finanza, per esempio, in proporzione, ha più generali dell'Esercito degli Stati Uniti); affinché la gente possa tornare a fidarsi di un fisco equo e collaborativo, non vessatorio.

Il Movimento dei Finanzieri Democratici è stato sempre trasversale, ha sempre colto solo quello che c'era di buono nelle proposte politiche, tralasciando le proposte strumentali, sarà riconoscente per sempre a quel governo che vorrà veramente cambiare radicalmente l'impostazione e la struttura dei Corpi di Polizia, per renderli davvero vicini al cittadino comune.

La Segreteria Nazionale del Movimento dei Finanzieri Democratici

Nessun commento:

Posta un commento