lunedì 19 dicembre 2016

Dal 1° gennaio 2017, la GdF avrà competenza esclusiva sul mare

Risultati immagini per servizio navale gdf


Dal 1° gennaio 2017, per effetto di uno dei decreti attuativi della cd. "legge Madia" di riforma della PA, la Guardia di Finanza avrà la competenza eslcusiva in materia di sicurezza marittima, "fatte salve" le competenze attribuite dalla legislazione vigente alle Capitanerie di porto - Guardia costiera (art. 2 del dlgs n. 177/2016). A ricordarcelo un articolo apparso sul sito del Sole 24 Ore, di cronaca della presentazione del nuovo calendario storico della GdF, dedicato, appunto, al servizio aeronavale del Corpo. In ragione dell'attribuzione alle Fiamme gialle delle competenze in mare, vengono soppressi i servizi navali della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri e della Polizia penitenziaria.

Quella della competenza in materia di polizia marittima è un argomento annoso e complesso: alla presenza in mare della Guardia di Finanza per lo svolgimento dei compiti di polizia economico-finanziaria (contrasto al contrabbando), la riforma aggiunge la competenza esclusiva in materia di sicurezza. É vero che in questo modo vengono soppresse le competenze degli altri organi di polizia, realizzando un'oggettiva razionalizzazione, ma è anche vero, dall'altro lato, che alla stessa GdF venga attribuita una funzione che ancora una volta la distanzia da ciò che dovrebbe essere la sua "missione", vale a dire quella di essere principalmente una polizia economico-finanziaria. Ma questo, ci rendiamo conto, sarebbe argomento di una riforma radicale del Corpo.

Gaetano Toro

Nessun commento:

Posta un commento