mercoledì 7 settembre 2016

Per il Tar Piemonte un militare può essere iscritto ad un partito politico

 Risultati immagini per francobolli forze armate


Dal profilo facebook Redazione Movimento:


TAR Piemonte: i militari possono svolgere attività politica. Illegittima la sanzione inflitta a un Carabiniere 

""
C'ERA UN GIORNALISTA SICILIANO, CHE SCRIVEVA SU UN GIORNALE TRIESTINO, CHE SOSTENEVA L'ESATTO CONTRARIO. PECCATO CHE QUANDO, PERO', SI TRATTAVA DI COLONNELLI E GENERALI CHE FACEVANO POLITICA E SI CANDIDAVANO TACEVA ED OBBEDIVA PEDISSEQUAMENTE.

""

^^^

Come si legge nello stralcio della motivazione del Tar Piemonte citata nell'articolo tratto dal sito grnet.it, l'illegittimità della sanzione comminata al sottufficiale dei Carabinieri per essere stato iscritto ad un partito politico (ricoprendone anche il ruolo di segretario), è basata sulla circostanza che il divieto posto a livello costituzionale (art. 98, 3° comma) non abbia mai trovato una sua traduzione legislativa, «né nella legge n. 382 del 1978 (recante “Norme di principio sulla disciplina militare”) né nel Regolamento di disciplina militare (approvato con d.P.R. n. 545 del 1986)». Sarà interessante seguire gli sviluppi della vicenda nell'eventuale giudizio di fronte al Consiglio di Stato

Gaetano Toro

1 commento:

  1. Sono preoccupato per il giudizio del Consiglio di Stato.
    Una volta era l'avangardia della difesa democratica ora è diventata la tradotta di ex militari promossi per demeriti a tali funzioni,
    Si portano il loro bagaglio culturale militare che non brilla certo di democrazia e poi vorrei conoscere il loro bagaglio culturale giuridico dal momento che si sono laureati in certe discipline ottenute a suon di tacchi e versamenti monetari per finanziare le università in base a recenti leggi.

    RispondiElimina