lunedì 12 settembre 2016

Carmine Buffone: "le note caratteristiche come strumento di controllo dello spirito critico"

Risultati immagini per cervello

(g.t.) In merito alla lettera aperta di Vincenzo Cerceo al ministro dell'Economia e delle finanze (qui), riportiamo un commento di Carmine Buffone:

""
Caro Vincenzo noi sappiamo bene come funzionavano le nostre note caratteristiche.
Erano per distruggere il nostro spirito critico perché avremmo voluto una G.di F. più rispondente alle necessità fiscali del paese. Siamo sopravvissuti lo stesso alla loro arroganza e possiamo essere fieri della nostra libertà di pensiero.
Un abbraccio,
Carmine Buffone, ex cap.O.A. della G.di F., congedatosi a domanda per amore delle libertà costituzionali.

P.S.
Sempre in tema di note caratteristiche mi piace ricordare un episodio capitato al secondo anno di Accademia da S.tenenti. Il prode feroce Saladino, di cui non ricordo il cognome, Ten Colonnello titolare di Scuola di Guerra, in aula chiamò sia me che te, Vincenzo, la vergogna del Corpo. La causa di questo nefando giudizio scaturiva dal fatto che noi transitando di fronte alla allora caserma allievi finanzieri avevamo risposto al saluto del piantone non con la dovuta energia non avendo battuto il palmo della mano sulla coscia, suono che il prode ufficiale non aveva potuto percepire dalla finestra del suo alloggio di servizio, essendo affacciato evidentemente a controllare i passanti militari.
Non avevamo per lui sufficienti virtù militari.
Mi immagino ancora come saremmo stati fucilati se non avessimo risposto al saluto del piantone.
Meglio ridere che piangere...
""

Nessun commento:

Posta un commento