domenica 11 ottobre 2015

Assurdo, paradossale, anacronistico: la Guardia di Finanza collaborerà con la Polizia Penitenziaria nella traduzione dei detenuti

(G.T.) Dal sito "Blog dei Militari e Forze di Polizia"

""Accordo collaborazione Polizia Penitenziaria Guardia di Finanza per le traduzioni aeree e navali

Soccorso-elicottero-finanzaIl Comandante Generale della Guardia di Finanza – Gen. C.A. Saverio Capolupo – e il Capo del Corpo di Polizia Penitenziaria – Dott. Santi Consolo – hanno siglato oggi una convenzione relativa ai rapporti di collaborazione tra il Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e la Guardia di Finanza.

""
Per leggere il seguito, cliccare qui
^^^

Assurdo, paradossale, anacronistico.  

Non ci sono altri termini per definire questo accordo tra Polizia Penitenziaria e Guardia di finanza. Un corpo, quest’ultimo, che, a quanto pare, fa tutto e forse il contrario di tutto a giudicare dal rapporto costi-risultati. Fino a poche settimane fa i vertici del corpo lamentavano persino una – a nostro avviso improbabile – carenza di personale, oggi, invece, danno supporto logistico persino alla Polizia Penitenziaria, con una sovrapposizione di compiti che non ha pari in nessun altra polizia economico-finanziaria d’europa.  

E la lotta all’evasione fiscale? A chi verra’ delegata, alle guardie giurate o ai vigili del fuoco (con tutto il rispetto per costoro)? Viviamo in uno stato che detiene il triste record dell’evasione e dell’elusione fiscale, pero’, in compenso, abbiamo una polizia finanziaria (la Guardia di Finanza) che fa servizi di ordine pubblico, traduzioni di detenuti ed altri che dovrebbero essere specifici di altre forze di polizia e/o dell’esercito. Ma poi, ci chiediamo: questi mezzi aerei e navali sono gli stessi che, poco tempo fa, risultarono coibentati con l’amianto?  

Lorenzo Lorusso – presidente naz. Finanzieri esposti all’amianto

Nessun commento:

Posta un commento