domenica 19 luglio 2015

San Vito al Tagliamento (Pordenone), Comune "slot free"

 

Il Comune di San Vito al Tagliamento è il primo nella provincia di Pordenone ad aver stabilito una riduzione della tassa comunale sui rifiuti (Tari), per gli esercenti di locali pubblici che non installeranno le slot machine (qui dal Messaggero Veneto). La misura adottata rientra nell'azione di prevenzione della ludopatia, disciplinata da una legge regionale approvata nel 2014 (qui per una sintesi del provvedimento, e qui il testo della legge n. 1/2014).  

Sull'argomento, segnalo un'intervista del 9 febbraio 2015 rilasciata al sito vita.it, dall'ex colonnello della Guardia di Finanza Umberto Rapetto, esperto di frodi informatiche, dal titolo già di per sé esplicito: "L'azzardo è incoerenza di Stato" (qui). Il Friuli Venezia Giulia, insieme con altre sei regioni (Liguria, Lombardia, Lazio, Toscana. Emilia Romagna e Puglia) e per quanto di loro competenza, stanno provando ad invertire la rotta.

Gaetano Toro

Nessun commento:

Posta un commento