mercoledì 8 luglio 2015

Il generale Adinolfi nuovo "numero due" della Guardia di Finanza

 Risultati immagini per generale adinolfi


Dal 6 luglio la Guardia di Finanza ha un nuovo comandante in seconda, il generale Michele Adinolfi

Il nome di Adinolfi era emerso nell'inchiesta della procura di Napoli sulla P4, posizione poi archiviata su decisione del gip (qui)   

Successivamente, il nome del neo comandante in seconda era comparso nell'inchiesta sulle presunte tangenti pagate dalla cooperativa Cpl Concordia; per completezza, registriamo da notizie stampa (qui) che si profila per l'ufficiale una richiesta di archiviazione. Negli atti dell'inchiesta (citati dal giornalista di Repubblica, Dario Del Porto, nel corso di un'intervista al generale pubblicata il 5 aprile scorso, qui), i magistrati avevano parlato di una sua "sistematica e piuttosto inquietante ingerenza in scelte e vicende istituzionali ai più alti livelli". 

Per avere un ritratto "non autorizzato" del generale Michele Adinolfi, segnalo un articolo di Gabriella Colarusso tratto dal sito lettere43.it: "Michele Adinolfi, generale della Gdf tra guai e politica" (cliccare qui).

Sulla nomina del generale Adinolfi a "numero due" delle Fiamme Gialle, riporto qui sotto un commento tratto dal sito facebook, "Redazione Movimento"(qui)


""L'articolo tratto dal sito di Repubblica  (qui)  risale al 2011, molta acqua è passata sotto i ponti, però, all'epoca fece molto discutere il ruolo di Adinolfi nella GdF. Oggi, invece, viene nominato comandante in seconda e, come abbiamo già scritto, nulla gli si contesta se non quella che appare come una sovraesposizione eccessiva a livello politico. Un tempo gli ufficiali e, più in generale, i militari come Adinolfi, avevano l'obbligo di imparzialità e di distacco dalla politica. Molti finanzieri, carabinieri ed agenti di polizia persero il posto per avere trasgredito a questa regola, tanti subirono trasferimenti ed altre azioni disciplinari. Ma, evidentemente, i tempi sono cambiati e, pertanto, non si lamenti Adinolfi con il suo personale se qualcuno andrà a candidarsi, alle prossime elezioni, contro i partiti dei suoi attuali amici. ""

Gaetano Toro

Nessun commento:

Posta un commento