lunedì 6 ottobre 2014

Le condotte del colonnello Mendella, secondo il Tribunale del Riesame

Nello scorso mese di giugno, il comandante provinciale della Guardia di Finanza di Livorno, Fabio Massimo Mendella, era stato arrestato nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Napoli, con l'accusa di concorso in concussione (per i particolari, leggere qui dal sito del quotidiano Il Tirreno - 11 giugno). Il colonnello Mendella aveva poi respinto ogni addebito nel corso dell'interrogatorio condotto dal gip del Tribunale di Napoli, Dario Gallo (leggere qui dal sito di Repubblica-Napoli - 14 giugno). Come informa sempre il sito de Il Tirreno, sono state da poco rese note le motivazioni che hanno portato il Tribunale del Riesame a respingere, nello scorso luglio, l'istanza di scarcerazione presentata dai legali del colonnello. Secondo quanto riportato dal Tirreno, «le condotte tenute (dall'ufficiale, ndr) appaiono abituali e sistematicamente poste in essere strumentalizzando la sua pubblica e delicata funzione, con consumata abilità e pianificazione per un periodo prolungato, tali da assumere le caratteristiche della professionalità» (per leggere l'articolo completo de Il Tirreno, cliccare qui).

Gaetano Toro

Nessun commento:

Posta un commento