giovedì 2 ottobre 2014

Si allarga l'interesse per i Finanzieri democratici


 

Il Movimento dei Finanzieri Democratici, che, come molti sanno, è nato con lo scopo di sindacalizzare, regionalizzare e smilitarizzare la Guardia di Finanza, riducendo anche considerevolmente l'organico degli ufficiali ed in particolare quello dei generali, in questi giorni, ha raggiunto e superato i 1.000 contatti su Facebook. Se pensiamo che Saverio Capolupo, attuale comandante generale della Guardia di Finanza, ne ha appena 119 di contatti, ovvero di persone che gli manifestano stima e simpatia, quello dei Finanzieri Democratici rappresenta un successo senza precedenti, tenuto conto anche dell'enorme potere mediatico che la Guardia di Finanza ha sempre avuto. Conoscendo bene alcuni nostri colleghi giornalisti, che non ci sentiamo di biasimare ma neppure di portare ad esempio, sappiamo che spesso la pubblicità mediatica di cui gode il Corpo ma anche alcuni dei suoi vertici, in alcuni casi anche eccessiva, è legata alle informazioni sulle operazioni di servizio che gli uffici stampa della Guardia di Finanza forniscono alle varie agenzie di stampa e testate giornalistiche. Una sorta di do ut des che a noi poco riguarda, a noi interessano, invece, i problemi seri dei dipendenti (suicidi del personale ed amianto in primis) e quelli dei vari contribuenti, sempre più vessati da talune normative fiscali.

Il nostro, come chi vorrà consultare Facebook potrà constatare, è diventato un Movimento Internazionale visto che tra i nostri contatti annoveriamo non solo italiani ma anche russi, ucraini, moldavi, spagnoli, tedeschi ed americani. Ormai l'idea di una fiscalità equa e non vessatoria, come pure quella di una Guardia di Finanza senza stellette e con maggiore democrazia interna e trasparenza, non interessa solo gli italiani ma anche i cittadini di altri paesi. Ecco perchè il nostro Movimento di opinione sta crescendo, nella nostra mail arrivano giornalmente centinaia di lettere e di commenti alle nostre iniziative, godiamo della stima di autorevoli parlamentari di vari schieramenti politici, nonchè anche quella di magistrati ed avvocati. Questo è un segnale forte, che ci indica che l'Italia sta cambiando e vuole rinnovarsi.

Ora concentreremo tutte le nostre energie sulla vergognosa vicenda di Fasano (Brindisi), laddove, a quanto pare, pericolosissima polvere di mortale amianto sarebbe stata a pochi passi da un asilo frequentato da innocenti bambini. Di questa situazione siamo già pronti ad informare anche la stampa estera.

Lorenzo Lorusso - presidente nazionale del Movimento dei Finanzieri Democratici

Nessun commento:

Posta un commento