martedì 29 luglio 2014

Ricorso dei 400 finanzieri per i diritti sindacali: il pieno appoggio del "Movimento dei Finanzieri Democratici"

400 Finanzieri si ribellano agli obsoleti regolamenti militari ed allo specchietto per le allodole di una Rappresentanza Militare svuotata di ogni potere, chiedono pertanto maggiori tutele ed un sindacato che li rappresenti. Su questi due obiettivi - a prescindere dall'origine della loro protesta che può essere condivisa oppure no, in relazione alle opinioni che si hanno riguardo all'alta velocità ed all'inopportunità di militarizzare la Val di Susa - Il Movimento dei Finanzieri Democratici esprime solidarietà e vicinanza ai dipendenti della Guardia di Finanza.

Mentre alcuni generali e colonnelli del Corpo riempiono le pagine di cronaca nera per episodi di presunta o reale corruzione e concussione, alcuni volenterosi Finanzieri effettuano un'apprezzabile sforzo economico per pubblicare il loro pensiero, spesso censurato dai mass media nazionali e locali.

Il sottostante documento di protesta è stato pubblicato - a pagamento - dal quotidiano La Repubblica del 24 luglio 2014, alla pagina 27.


Lorenzo Lorusso
presidente del Movimento dei Finanzieri Democratici






Nessun commento:

Posta un commento